Medie

LA STAFFETTA MEDIE…

<strong>Sulla secondaria di I Grado stiamo strutturando una storia </strong><strong>che nell’insieme delle storie sarà posta in dialogo con il FUTURO</strong>

Il programma della Staffetta per questo livello contiene una serie di opportunità imperdibili: certo, metodologie e contenuti saranno assolutamente differenti per ogni livello d’Istruzione e per ogni livello d’istruzione stabiliremo a monte qual è l’obiettivo provando, quest’anno più che in passato, a rendere La Staffetta elemento di catalizzazione dell’intero impianto curriculare.

L’esercizio/Staffetta ha come obiettivo quello di stimolare gli studenti non soltanto verso la scrittura e la lettura ma, più in generale, verso la CONOSCENZA nel suo insieme… Non daremo loro informazioni, ci impegneremo a ricevere domande e trovare insieme a loro le risposte. I racconti saranno come una corsa a ostacoli in cui di volta in volta lungo il cammino si incontra un’asticella, la si contempla, se ne scopre la rilevanza, la si conosce, e si va avanti di start up in start up!!!

Alcuni spunti per la composizione delle storie che saranno scritte dagli studenti

Per la secondaria di I Grado

Proveremo con la Staffetta a fermarli un attimo, a ascoltarli (sarà interessante cogliere il loro stupore, stimolarli perché trovino interesse a saperne di più del loro attorno…) Per le prime e le seconde si tratterà di operare sul disegno e con poche parole, didascalie brevi. Le storie, però, vorremmo raccontassero di quello che vediamo ogni giorno e che, forse, non guardiamo per come dovremmo.

E a partire dalle piccolissime cose proviamo a montare storie tali da rassicurarli e farli sentire in grado di cambiare quello che vogliono cambiare con il loro impegno…

E raccontiamo loro, bene, il valore delle parole, di ogni parola.

Qualche suggerimento sul metodo: appena ricevuto l’incipit leggiamolo anche più volte, contestualizziamolo; proviamo poi, a costruire la nostra piccola parte di storia senza disegnare né scrivere ma aiutando i ragazzi a parlare e a trovare dei punti in comune fino a fissare la struttura del proprio capitolo. Sin da questa fase è importante che i bambini comprendano che loro non stanno scrivendo una storia ma ne stanno componendo solo una parte, dunque, devono lasciarla aperta… Solo dopo questa fase sarà opportuno suddividere la classe in gruppi che opereranno comunemente per la stesura delle tavole, una volta composte le tavole di disegno di nuovo tutti insieme comporranno le proprie didascalie.

Il lavoro di stesura del capitolo così si conclude e da questo momento i bambini seguiranno l’evolvere della storia utilizzando la tecnologia attraverso la piattaforma della Staffetta.

La Staffetta è di più: se è vero come è vero che la parola resta il viatico ineludibile per il trasferimento di ogni tipo di sapere, i docenti impegnati nella Staffetta dovranno cercare di legare l’esercizio della staffetta a tutto l’ambito curriculare. Qualunque fosse l’argomento dell’incipit sarà possibile collegarlo alla storia, alla geografia, alla matematica e potremmo andare avanti all’infinito. Ambiremmo che per tutto il periodo della staffetta (non soltanto nel corso della stesura del proprio capitolo…) i bambini grazie a questo straordinario esercizio possano sentirsi sempre più stimolati ad apprendere con la Staffetta.

Utilizziamo la LIM: è uno strumento fantastico e grazie alla Staffetta riesce a dare il meglio… Sarà molto interessante scoprire come attraverso la parola e per mezzo della scrittura i bambini si appassioneranno alla tecnologia e avranno la possibilità di scoprire un’altra geografia, un’altra storia e un’altra grammatica.

La Staffetta, i BES e i disturbi specifici dell’apprendimento: agli insegnanti partecipanti la Staffetta certificheremo l’opera formativa su cui si impegneranno e da cui acquisiranno tutta una serie di input formativi inerenti tanto i BES che i disturbi specifici collegati, per esempio, alla dislessia.

I docenti che nelle proprie classi hanno situazioni particolari, segnalandole alla cabina di regia potranno ricevere indicazioni e partecipare le attività in situazioni che saranno stabilite in funzione degli aspetti di formazione per i docenti collegati alla Staffetta.

I Laboratori e gli eventi della Staffetta: da quest’anno molti servizi saranno collegati alla staffetta: agli eventi in day che sono una consuetudine si aggiungono i laboratori sulla scrittura richiedibili direttamente alla cabina di regia. Immaginiamo per quest’anno, tra l’altro, di tenere un evento in ognuna delle scuole partecipanti la Staffetta, certamente, in ognuna delle scuole in cui sarà allestito un Point/StaffettaTheatre.

Tanto altro ancora: le scuole partecipanti la Staffetta 2023/24 saranno automaticamente affiliate Bimed e si gioveranno delle Certificazioni di Competenza Informatica EIPASS con fortissimi sconti per tutto il contesto scuola (per i bambini e i genitori dei bambini, per i docenti che potranno acquisire la Certificazione Teacher senza oneri di spesa, etc.) a cui da quest’anno si aggiunge la possibilità di partecipare le attività formative residenziali previste nel periodo settembre ‘23 – luglio ‘24. –

Scarica il regolamento per le Staffette Medie

Scarica il calendario