Campionato Gioco Staffetta alle Visite d’Istruzione

Una delle grandi potenzialità del Gioco della Staffetta è quello consentire ai bambini e ai ragazzi di potersi confrontare attraverso un’attività ludica.
Per questa ragione abbiamo pensato di (ri)proporre il Campionato del Gioco Staffetta la cui finale si terrà in occasione delle Visite d’Istruzione Bimed.

Il Campionato: in cosa consiste?

Il Campionato vuole offrire a bambini e ragazzi l’opportunità di sfidarsi nella propria scuola e successivamente con ragazzi di altre realtà mediante prove di memoria, abilità e conoscenze varie.

Le scuole che aderiranno alle visite d’istruzione, nei mesi precedenti alle date in cui saranno presenti a Salerno, Ascea, Isole Tremiti o Camerota, giocheranno e decreteranno poi la squadra vincitrice –  della categoria Maior, Medie, Junior e Senior – e dunque rappresentativa dell’Istituto che andrà in finale in una delle tappe delle visite d’istruzione.

Ciò vuol dire che ogni scuola gestirà autonomamente il proprio calendario purché la squadra vincitrice venga comunicata a Bimed (ilaria.longo@bimed.net) due settimane prima dell’inizio della visita d’istruzione alla quale aderirà.
La docente referente del gioco riceverà poi il pdf del libro della staffetta che i ragazzi dovranno leggere in vista della finale.

Nelle categorie di riferimento è possibile scaricare tutto il materiale utile per giocare oltreché il Regolamento della Staffetta delle Staffette e del Trivial.

La Staffetta delle Staffette – categoria Maior

La Staffetta delle Staffette – categoria Medie

Il Trivial della Staffetta – categoria Junior e Senior

Per il Campionato, inoltre, è prevista un’attività in più: giocare con le Carte delle Emozioni.

Le carte delle emozioni: cosa sono?
Si tratta di carte speciali con le quali si possono fare molte attività per grandi, piccoli e famiglie. Le carte partono da una riflessione molto semplice: al centro delle storie che ricordiamo nel tempo ci sono le emozioni.
Quindi… mettete il mazzo di carte ben in vista, pescate una carta, esploratela, guardatela, leggetela, rovesciatela e poi, a partire da quello che vi suggerisce… iniziate una storia!
Rispetto al Campionato si può pensare di dividere la classe che gioca in due gruppi: uno che starà attorno al tabellone e un altro che potrà realizzare una delle seguenti attività con le carte delle emozioni:

  • Come in un quadro di Van Gogh: utilizza una cornice immaginaria o reale e realizza un quadro con i tuoi amici utilizzando il corpo per creare composizioni collettive che rientrino in un quadro gigante a misura umana. Indicato per MAIOR e MEDIE.
    Clicca QUI per visualizzare un esempio.
  • Disegno complesso alla maniera di Paul Klee. A partire dalle carte che vengono pescate in successione, disegnate una serie di tavole senza parole che possano realizzare una storia. Indicato per MAIOR e MEDIE.
  • Storie di carta. Create personaggi di carta con gli origami o con l’intaglio, ambienti, oggetti, che poi animeranno in diretta la vostra storia. Indicato per MAIOR.
  • Storie poetiche. A partire da tre/ cinque carte pescate costruite delle rime che poi concatenerete per creare una storia. Indicato per MAIOR, MEDIE, JUNIOR e SENIOR.
  • Storie di canzoni. A partire dall’attività precedente create una storia canzone (la via più semplice è cambiare il testo a una canzone nota). Indicato per MEDIE, JUNIOR e SENIOR.
    Clicca QUI per visualizzare un esempio.
  • Metti in scena un’emozione. A partire dalle carte e dai sentimenti che ti suggeriscono improvvisa con i tuoi amici senza usare le parole. Indicato per JUNIOR e SENIOR.

Utilizzare le carte delle emozioni significa sfruttare uno strumento universale e, allo stesso tempo, consentire a tutti i ragazzi di prendere parte al Campionato. L’adesione a queste attività, infatti, consentirà alle classi che si sfidano di accumulare punti.

Campionato della Staffetta: lo scopo

Gli studenti saranno così messi nella condizione di dimostrare che sanno fare e sanno essere, hanno letto e sono proiettati nella grandiosità delle parole che sono parte integrante del gioco.
Il Gioco della Staffetta dimostra, inoltre, che i ragazzi possono divertirsi anche e attraverso le parole e la lettura, elementi essenziali per la loro conoscenza e la loro formazione.
Nelle tappe delle visite d’Istruzione si terrà la finale del Campionato. I ragazzi, dunque, nei mesi precedenti dovranno “allenarsi” sia col Gioco che con le Carte delle Emozioni.