Bimed al Garfagnana in Giallo per la premiazione

Un’altra bella soddisfazione si aggiunge a quelle che riguardano la Staffetta di Scrittura Creativa che sempre più si apre al mondo esterno.
Da ormai 3 anni  la categoria JUNIOR della Staffetta è proiettata nella costruzione di storie “in giallo”.

Bimed e Garfagnana in giallo

Per questa ragione si è deciso di creare una sinergia col Premio Garfagnana in Giallo che si svolge a novembre nelle Terre del Serchio. Come si evince dal nome il riconoscimento è dedicato al genere letterario del giallo.
Il premio, organizzato dall’editore Andrea Giannasi e dall’autore staffetta Fabio Mundadori, per il 2019 ha introdotto la Sezione Giovani.
La giuria tecnica ha, quindi, letto e valutato tutte le Staffette 2018/19 della categoria JUNIOR decretando le tre finaliste:

  • Il caso del lotto 19 con l’incipit di Enrico Luceri
  • L’enigma della paura con l’incipit di Sara Magnoli
  • Per un pugno di terra con l’incipit di Luca Occhi

N.B. Le Staffette vincitrici sono ordinate per titolo. I ragazzi scopriranno la “classifica” in occasione della premiazione.

La cerimonia di assegnazione del Premio – cui sono state invitate tutte le classi che l’anno scorso hanno aderito con la categoria JUNIOR –  si terrà il 30 novembre p.v. al Teatro dei Differenti di Barga (LU) dalle ore 15.30.

Clicca QUI per scaricare la circolare.
Clicca QUI per leggere i libri JUNIOR 2018/2019.

Il Premio Garfagnana in giallo

Il Garfagnana in Giallo è un festival letterario legato all’omonimo concorso letterario inventato da Andrea Giannasi e diretto con Fabio Mundadori.
L’evento unisce nelle Terre del Serchio scrittori di noir, gialli e polizieschi provenienti da tutta Italia e si tiene in differenti location tra Lucca, Barga e Castelnuovo di Garfagnana. Le premiazioni e la divertente cena con il delitto si svolgono nella storica e suggestiva Fortezza di Montalfonso.
Nelle diverse edizioni sono stati ospiti d’onore Maurizio De Giovanni, Massimo Carlotto, Matteo Strukul, Marcello Simoni, Loriano Macchiavelli…
L’ambito riconoscimento è stato vinto da autori del calibro di Piergiorgio Pulixi (2016), Paolo Roversi (2015) e Antonio Fusco (2014).
Importante anche l’idea di affidare la realizzazione della copertina dell’antologia che raccoglie i migliori racconti, ad un artista differente ogni anno.

L’importanza del riconoscimento

Per tutta la categoria JUNIOR, e per le 30 classi vincitrici in particolare, è sicuramente bello sapere che il proprio lavoro è stato letto e valutato da una giuria di “esperti del giallo”.
Alcuni ragazzi saranno a Barga per la premiazione e per la mitica cena col delitto.
A Barga scopriranno anche “la classifica” dei 3, ma per noi il termine classifica è inesatto perché tutti i ragazzi hanno prodotto delle storie notevoli.
E chissà se tra i banchi delle scuole di tutta Italia non ci sia già un novello Conan Doyle o la prossima Agatha Christie!