La Settimana del clima

Dal 20 al 27 settembre il mondo si mobilita per il clima. I giovani, fortunatamente e in particolare, chiedono un’azione rapida contro i cambiamenti climatici che da troppo tempo interessano il nostro pianeta.
La #weekforfuture sarà la terza iniziativa globale del movimento di Greta Thunberg. Stavolta c’è in campo una settimana di iniziative: 2400 eventi in 115 paesi e 1000 città.

#weekforfuture

Questa settimana è stata volutamente organizzata in contemporanea con il summit dell’Onu sul clima: il Climate Action Summit 2019. L’evento raccoglierà capi di Stato e di governo, imprenditori, ONG, amministratori locali e attivisti, per fare il punto sugli sforzi di ciascun stato per combattere la crisi climatica. Per l’Italia parteciperanno il premier, Giuseppe Conte, e il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa.

#weekforfuture: le iniziative

Lo sciopero è iniziato il 20 settembre scorso a New York e ha presenziato la stessa Greta.
Nel corso della settimana si terranno iniziativa di vario genere volte a porre l’accento mediante sit-in, cortei, concerti, assemblee ed eventi come #BellForFuture, #TreesForFuture, #ScientistsForFuture, #ResearchersDesk.
Sabato 21 settembre si è tenuto il World Clean Up Day grazie al quale i volontari hanno ripulito alcuni luoghi degradati. Domenica 22 settembre è stata la Giornata senza auto (#CarFreeDay).
La settimana si chiuderà il 27 settembre a Montreal, in Canada, dove sarà presente Greta Thunberg che parteciperà allo sciopero del clima.

La settimana del cambiamento in Italia

Tra i paesi coinvolti nello sciopero per il clima vi è anche l’Italia. Gli attivisti che aderiranno alle iniziative messe in campo nell’arco dei 7 giorni sono volte ad accelerare la transizione verso un’Italia a 0 emissioni.
Ecco le iniziative che si terranno nel nostro Paese.

Cambiamento climatico: il tema della Staffetta 2019/20

Bimed opera sempre tenendo in considerazione il contesto storico, sociale, pedagogico etc che la circonda.
Per questo motivo l’idea-guida della Staffetta 2019/20 è il cambiamento climatico. Le 5 categorie Staffetta, come ogni anno, sono declinate in maniera diversa tenendo conto dell’età degli alunni che vi partecipano.
Clicca QUI per saperne di più.
Naturalmente quello che si vuole veicolare in ogni categoria è il rapporto che si ha col mondo che ci circonda nella speranza che aderire alla Staffetta possa trasmettere a tutti la volontà di cambiare in meglio il nostro pianeta.
Le iniziative pensate per il 10 ottobre, una giornata dedicata allo Start della Staffetta, punteranno i riflettori proprio sulla diversa consapevolezza che dobbiamo avere nei confronti dell’ambiente.