Corso di preparazione per concorso docenti 2019

Bimed organizza il corso di preparazione per il “Concorso docenti” 2019.

Struttura e informazioni tecniche sul corso di formazione

Il corso è strutturato 100 ore di attività formative, di cui 80 in presenza (60 ore per la parte generale + 20 ore per informatica e lingua inglese) e 20 ore online con materiale didattico da scaricare e test di autovalutazione su argomenti specifici in base all’ordine di scuola e tipologia di posto (comune o sostegno).

Il corso si terrà lunedì e giovedì dalle 15.00 alle 19.00 a partire dall’8 luglio 2019 presso la sede di Bimed (Via della Quercia, 68 – Capezzano di Pellezzano) e potrà essere attivato anche in altre sedi previo raggiungimento del numero minimo richiesto (20 unità).
È possibile prenotarsi al corso entro il 10 giugno 2019.

Il concorso docenti 2019

In Gazzetta Ufficiale n. 105 del 7 maggio 2019 sono state pubblicate tutte le disposizioni concernenti il concorso per titoli ed esami per l’accesso ai ruoli del personale docente della scuola dell’infanzia e primaria su posto comune e di sostegno: prove d’esame, programmi, titoli valutabili, requisiti e formazione delle commissioni.

Requisiti e modalità di partecipazione

Sono ammessi a partecipare i candidati in possesso di uno dei seguenti titoli:

  • titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
  • diploma magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali, o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002.
  • per le procedure su posti di sostegno è richiesto inoltre il possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno conseguito ai sensi della normativa vigente o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.

I candidati possono presentare, tramite apposite funzioni rese disponibili nel sistema informativo del Miur, istanza di partecipazione in un’unica regione per una o più delle procedure concorsuali per le quali posseggano i requisiti. Il termine per la presentazione dell’istanza di partecipazione al concorso è di trenta giorni a decorrere dalla data iniziale indicata nel bando.

Per la partecipazione alla procedura concorsuale è dovuto il pagamento di un contributo di segreteria pari ad € 10,00 per ciascuna delle procedure  per le quali si concorre.

I bandi di concorso sono adottati con decreti del Direttore generale del personale scolastico che provvede altresì alla definizione delle modalità attuative.

Prova pre-selettiva

Qualora, a livello regionale e per ciascuna distinta procedura, il numero dei candidati sia superiore a quattro volte il numero dei posti messi a concorso, i candidati devono superare una prova di preselezione computer-based, unica per tutto il territorio nazionale, volta all’accertamento delle capacità logiche, di comprensione del testo nonché di conoscenza della normativa scolastica.

Alla prova scritta è ammesso un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso. Il punteggio della prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale nella graduatoria di merito.

Prova scritta

La prova scritta, distinta per ciascuna procedura, ha una durata di 180 minuti ed è composta da tre quesiti, così ripartiti:

  • per i posti comuni: due quesiti aperti che prevedono la trattazione articolata di tematiche disciplinari, culturali e professionali, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento nella scuola primaria e ai campi di esperienza nella scuola dell’infanzia;
  • per i posti di sostegno: due, quesiti aperti inerenti alle metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità, finalizzati a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità;
  • per i posti comuni e di sostegno: un quesito, articolato in otto domande a risposta chiusa, volto alla verifica della comprensione di un testo in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.

Prova orale

La prova orale ha una durata massima di 30 minuti e consiste nella progettazione di un’attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche, metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle TIC. La commissione interloquisce con il candidato e accerta altresì la conoscenza della lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue, nonché della specifica capacità didattica, che nel caso dei posti di sostegno contempla la didattica speciale.

Graduatorie finali di merito

Le graduatorie, approvate con decreto dal dirigente preposto all’USR, entro il 30 luglio di ciascun anno di riferimento, sono trasmesse al sistema informativo del Ministero e sono pubblicate nell’albo e sul sito internet dell’USR, nonché sul sito internet del Ministero.

Le graduatorie sono utilizzate annualmente ai fini dell’immissione in ruolo per due turni di nomina, fermo restando il diritto al ruolo, in anni successivi, dei candidati dichiarati vincitori. I posti rimasti eventualmente vacanti e disponibili sono messi a bando nella procedura concorsuale successiva.

Per ulteriori informazioni relative al corso di formazione contattare la segreteria Bimed 089/2964302 e chiedere di Angelo Di Maso oppure inoltrare un’email a info2@bimed.net.