Bimed e le certificazioni musicali

Bimed e St. Cecilia School of Music

BiMed, Associazione di Enti Locali per l’Educational e la Cultura, nonchè Ente Formatore per docenti accreditato MIUR, opera sul contesto nazionale nell’intento di determinare un quadro di ottimizzazione dell’offerta formativa. In questo ambito riteniamo la cultura musicale un elemento imprescindibile. Per questo  la Biennale ha istituito con St. Cecilia School of Music, ente internazionale certificatore delle competenze musicali, un Protocollo d’Intesa finalizzato a disseminare la cultura musicale e ad acquisire criteri innovativi di formazione e valutazione. Da questa intesa è nata la prima Certificazione olistica delle competenze artistiche e musicali denominata BIMED-St Cecilia School of Music Certification.

Bimed e le certificazioni musicali

Il punto di forza di questa Certificazione è la socializzazione e l’integrazione delle abilità performative del singolo studente o del gruppo, in caso di ensemble. In questo sistema di certificazioni viene richiesta la presenza del pubblico durante la prova e si effettua una valutazione olistica della performance. I candidati verranno valutati principalmente per le competenze musicali con cui propongono i brani scelti, ma anche per le abilità linguistiche in inglese di presentazione di se stessi e del programma, per la coerenza artistica dell’aspetto, per la grafica e i contenuti della brochure (programma di sala) di presentazione della performance e per la capacità di comunicare emozioni al pubblico che sta ascoltando (flair). Si tratta di un vero e proprio compito autentico, in cui vivere un’esperienza reale che permetta di prendere consapevolezza delle proprie capacità artistico-espressive, di superare l’ansia da prestazione e di accrescere l’autostima.

La Certificazione BIMED-St. Cecilia School of Music favorisce momenti di cooperazione fra i docenti delle varie discipline (musica, italiano, lingua inglese, arte e immagine, informatica) e promuove, negli studenti, quelle competenze trasversali di tipo relazionale organizzativo-comportamentale.

Per l’anno scolastico 2018-19, BiMed offre alle scuole la possibilità di poter prendere parte all’azione progettuale e, quindi, entrare nella Rete internazionale delle istituzioni scolastiche che condividono questa idea di valutazione olistica delle competenze musicali.

L’incontro di venerdì 18 gennaio 2019

In particolare, venerdì 18 gennaio 2019 presso la Scuola Media Pepoli – Largo Lercaro 14 – BOLOGNA si svolgerà una formazione (presente anche sulla Piattaforma Sofia) dalle ore 14.00 alle ore 19.00 (5 ore) per docenti della Scuola dell’Infanzia, Primaria, Educazione Musicale nella Secondaria, docenti di Strumento delle secondarie a indirizzo musicale, docenti di sostegno, di lingua inglese, docenti di strumento presso scuole di musica private o comunali:

  • dalle ore 14.00 alle ore 16,30:   Le certificazioni internazionali delle competenze musicali BIMED St- Cecilia School of Music: la storia, la filosofia e la visione.
  • dalle ore 16,30 alle ore 19.00: Le competenze musicali per la cittadinanza.

Presenteranno il progetto Linda Garofano (Torino), coordinatrice nazionale del sistema Bimed st Cecilia school o f Music, la docente Claudia Ansalone della Scuola Media Pepoli (docente di flauto presso l’indirizzo musicale) come esperta per la sperimentazione didattica del percorso e il compositore, pianista e didatta Flavio Conforti. Durante l’incontro si prenderanno contatti con le varie realtà scolastiche del territorio nell’intento di costituire una rete in Emilia Romagna, a partire da Bologna e provincia, attorno a questo progetto.
Inoltre verrano presentati e spiegati di alcuni brani e di materiali da poter utilizzare nell’ambito delle Certificazioni BIMED St Cecilia o da utilizzare come spunto. Si parlerà della capacità di poter intervenire autonomamente sui materiali proposti, sempre passibili di modifiche e reinterpretazioni.

Per il programma del corso clicca qui.

Le iscrizioni vanno fatte sulla piattaforma oppure per ragioni organizzative si richiede di comunicare la partecipazione all’incontro e il numero di partecipanti (con nome e cognome, qualifica, istituto di appartenenza) entro  il 17 gennaio 2019 alla referente ins. Linda Garofano, contattandola all’indirizzo mail linda526@libero.it

Per visionare gli elementi connotativi dell’azione clicca qui.