L’importanza della scrittura creativa nelle scuole

Come poter far appassionare i nostri ragazzi alla scrittura a tal punto da trovarla entusiasmante?

La scrittura creativa nelle scuole: La Staffetta

Se la scrittura creativa e lo storytelling nelle scuole servino davvero come strumenti didattici, è la domanda che molte insegnati  fanno a se stessi prima di intraprendere un percorso con i propri alunni.

Gli insegnanti si chiedono spesso se i progetti di scrittura creativa e di storytelling nelle scuole siano utili strumenti didattici. Le risposte ci vengono fornite dai ragazzi stessi che dopo aver partecipato alla Staffetta di Scrittura Creativa di Bimed ci raccontano le loro esperienze entusiasti.

La Staffetta, infatti, è in grado di creare tra i ragazzi, le insegnanti, le istituzioni territoriali e i genitori una vera e propria comunità di pratica. Il fine di tutto questo è “salvaguardare le risorse”, attraverso una serie di progetti e attività, con l’obiettivo di far crescere i ragazzi e di far scoprire loro, non solo il mondo interiore che possiedono, ma soprattutto gli strumenti più utili con cui affrontare la vita che incontreranno una volta terminata la scuola.

La Staffetta premiata dal Ministero: lo storytelling nelle scuole

La Staffetta di Scrittura Creativa e di Legalità riceve il Patrocinio Istituzionale dal Ministero dell’Ambiente, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Ministero della Giustizia, Senato della Repubblica. E’ un progetto di scrittura nelle scuole, indirizzata alla produzione e alla pubblicazione di un prodotto narrativo, un racconto, che coinvolge uno scrittore professionista e dieci classi sparse fra il nord, il centro e il sud d’Italia.

Quest’esperienza mira a essere integrata tra le strategie didattiche più inclusive e innovative di divulgazione nella scuola.

La Staffetta di Scrittura: come funziona lo storytelling nelle scuole?

Il percorso di ogni pubblicazione prevede la cooperazione di uno scrittore che produce un incipit-stimolo. Questo avvio narrativo viene trasmesso ad una classe e al suo tutor-insegnante che avranno il compito di dar forma al primo capitolo.

Il primo capitolo passerà subito dopo alla classe di un’altra scuola, collocata in un’altra località italiana. E così di seguito sino all’ultima classe che dovrà scrivere il capitolo finale per poi passare alla pubblicazione. È bene ricordare che questo progetto, nel solo anno scolastico 2017-2018, ha coinvolto 1120 classi di ogni ordine scolastico per la realizzazione di ben 112 pubblicazioni. Ma al di là del numero, l’aspetto interessante è far notare la qualità dell’attività in termini di condivisione, di creazione di un sapere narrativo comune, che si sviluppa insieme. E l’entusiasmo dei ragazzi, che accolgono il progetto chiedendo loro alle insegnanti in classe di partecipare. Senza aspettare che gli venga imposto dall’alto.

Tutto volge a ottimizzare e affinare le capacità relative alla scrittura. Ma soprattutto alla creazione di una coscienza democratica, basata sui principi della Costituzioni e dell’Unione Europea.

L’importanza dello storytelling nelle Scuole

La Staffetta di Scrittura Creativa e di Legalità riveste svariati livelli sociali ed etici, esercitati attraverso la pratica democratica condivisa. Fatta di gesti e di dialoghi, lontani dal freddo monologo di scarsa potenzialità didattica. Mille e poi mille e voci si sono unite per produrre quanto loro stessi non immaginavano di poter arrivare a realizzare.

In questo meraviglioso viaggio, la scrittura creativa ha accompagnato i ragazzi con curiosità ed entusiasmo alla “ri-scoperta” delle loro competenze creative e relazionali. Infatti, si condivide un obiettivo comune e si collabora alla produzione di un racconto che è in grado di rispecchiare attese, idee ma soprattutto emozioni.