“Aqua”: l’intervento di Bimed al Giffoni Film Festival

La cultura è un bene comune primario come l’acqua; i teatri le biblioteche i cinema sono come tanti acquedotti.

(Claudio Abbado)

 

Il 25 luglio prossimo, alle ore 12,  Andrea Iovino interverrà al Giffoni Film Festival in merito al tema “Aqua”, scelto per  la 48° edizione di questa prestigiosa manifestazione campana. Gli organizzatori del Festival hanno inteso soffermarsi su questo argomento, perché l’acqua è elemento determinante e connotativo del divenire del pianeta. Nella presentazione di questa edizione del Festival si enuncia quanto segue:

“L’acqua può creare e può distruggere, può far nascere, sicuramente fa vivere e può far morire.
L’acqua è vita e nutrimento per tutto il pianeta e per i suoi abitanti.
L’acqua lava e quindi purifica, e il suo valore catartico scioglie le croste della bruttezza del mondo”.

L’intervento di Andrea Iovino, partendo da questi nodi vitali, racconterà alla comunità provinciale l’importante accordo che Bimed ha sottoscritto con l’ATO Destra Sele, l’ente che si occupa della gestione dell’acqua per una gran parte del territorio provinciale salernitano. L’obiettivo dell’accordo è quello di comunicare qual è il grande valore di questo bene (l’acqua) connesso al servizio di gestione… Finalità dell’azione è quella di determinante di una opzione di cittadinanza basata sulla consapevolezza. Consapevolezza che devono avere innanzitutto gli utenti che per difendere un bene comune devono conoscerne gli elementi necessari alla gestione, appunto. In questo quadro la partita che Bimed e ATO pongono in essere è quella di far entrare nell’educational aspetti che non possono restare ai margini del fare scuola. L’acqua, infatti, è un argomento ccollegabile a tutte le discipline curriculari: letteratura, fisica, chimica, arte, scienze,  etc.

Un impegno, questo, strettamente in linea  con gli obiettivi di Bimed, che da anni lavora nel mondo della scuola, e crede fortemente nelle opzioni olistiche legate al trasferimento dei saperi. La presenza al GFF poggia anche su quanto posto in essere da Bimed in occasione  della Staffetta 2017/2018, basata proprio sul tema “Aqua” scelto per accompagnare il percorso didattico dei ragazzi delle scuole secondarie di primo grado. Attraverso il format Staffetta si è cercato di fa comprendere ai ragazzi quanto sia importante questa risorsa e quanto sia fondamentale ridurre tutti quegli atteggiamenti che danneggiano pesantemente il nostro pianeta e la vita di tutti i giorni, tra questo il consumo smodato delle risorse ambientali.

L’accordo Bimed-ATO, di validità triennale, si propone di veicolare importanti messaggi legati all'”oro blu” (com’è  stata definita l’acqua in alcuni racconti della Staffetta) e di organizzare attività che possano sensibilizzare ulteriormente il mondo della scuola verso questo argomento. Il percorso formativo nasce dall’esigenza di sviluppare nei bambini, nei ragazzi e nei docenti processi di attenzione e interesse verso l’acqua, per avvicinarli a essa con sentimenti di amore e rispetto che crescendo possano trasformarsi in stili di vita “virtuosi”. Per questa ragione saranno attivati corsi di formazione coi docenti e attività con gli alunni (come eventi e pubblicazioni).

Per visualizzare un scaricare la brochure sull’acqua clicca qui.