L’obiettivo educativo della Staffetta di quest’anno è quello di stimolare la sensibilità e la curiosità degli studenti facendoli interagire con le vite dell’attorno. Per ogni livello di Istruzione la domanda di partenza “Come stai?” è stata sviluppata in maniera diversa.

Minor – Scuola dell’Infanzia, 1° e 2° Scuola Primaria

a parlar con le carote non son mica buoni tutti…

Il focus è il mondo della frutta e della verdura… Un’Insalata, una patata, una squadra di mirtilli, l’albicocca,i piselli e la carota… Immaginiamo racconti che…  un bambino con la frutta e la verdura ci dialoga e ci gioca, poi la mangia e si accorge che è così perché dopo che l’ha mangiata torna a essere frutta e verdura… Immaginiamo bambini che dialogando con le carote si conoscono di più e scoprono la bellezza di guardarsi attorno e come la vita che è attorno a loro può divertirli e renderli felici se saranno in grado di sentirla! – Clicca e leggi l’intero documento

Maior – 3°, 4° e 5° Scuola Primaria

Il volo: Ognuno di noi ha un paio di ali, ma solo chi sogna impara a volare

Vogliamo organizzare narrazioni che scaturiscano dalla capacità di un personaggio della storia di intercettare un problema, affrontarlo e risolverlo… e chissà se si risolverà o no! Stiamo immaginando storie in grado di far loro comprendere che l’egoismo è la vera grande questione da superare per rideterminare sorrisi e superare la solitudine.

Partiamo dalla metafora di ICARO che vede da una parte la bellezza del sogno dall’altro la debolezza della superbia…
E allora ambiremmo si giungesse a racconti che partendo da un bisogno enucleassero attorno a un sogno che magari si realizza! – Clicca e leggi l’intero documento

Medie – Scuola secondaria di 1° grado

A”q”UA

Per i ragazzi della scuola media stiamo immaginando storie che li mettano di fronte alle grandi opportunità del divenire che possono essere colte in questo momento accendendo forti riflettori sulla questione ambientale e sulla capacità di sentire l’altro come fosse noi stesso.
Ma perchè AQUA senza la C? È un giochino, una metafora… Di acqua ne abbiamo sempre di meno e anche nell’evocazione perde una consonante ma è anche il rimando all’esigenza che i nostri ragazzi devono avvertire rispetto ai beni comuni… Dall’acqua alle parole… – Clicca e leggi l’intero documento

Junior – 1° e 2° Scuola secondaria di 2° grado

Hanno ucciso l’Uomo Ragno, chi sia stato non si sa…

Immaginiamo storie che rientrino nel filone letterario del Giallo, un ambiente letterario molto interessante per la strutturazione della Ratio. Il Giallo ha, tra gli altri valori, esigenza di una logica applicata ed è per questa ragione che intendiamo provare questa strada che è certamente complessa per dei giovani scrittori ma che stimola verso l’attenzione. Immaginiamo, dunque, racconti che possano contenere un “intrigo” da sciogliere attraverso la conoscenza, le competenze, i saperi… – Clicca e leggi l’intero documento

Senior – 3°, 4° e 5° Scuola secondaria di 2° grado

Non m’importa!

Quante volte ci sentiamo dire “non m’importa!” Talvolta giriamo semplicemente la faccia dall’altra parte. Nel nostro privato questo avviene sempre più spesso ma anche nel pubblico la modalità del non importarsi connota sempre maggiormente le relazioni di comunità. È dal “non m’importa!” che scaturisce la sudditanza ma non ce ne accorgiamo e ritenendo che l’acquisire un “favore…” non sia niente di male non ci rendiamo conto che stiamo pian piano giustificando aberrazioni ben più pericolose e incombenti sul nostro stesso ben/essere. – Clicca e leggi l’intero documento

 

Lascia un commento